Nord del Gran Paradiso sci in spalla

Venerdí pomeriggio - mi arriva un messaggio della mia ragazza, Marti, che lavora al rifugio Chabod, ai piedi del Granpa: "oh Gio, qui sta notte ha spolverato sulla N, sembra in buone condizioni". Lí per lí diffido; si stará inventando tutto per vedermi, sapendo che il mio lavoro in programma per il weekend è saltato? Guardo una foto, incrocio con la webcam et voilà, confermo il verdetto: buone cundi! Telefono subito ad Andrea, sapendo quanto si gasa per questi piani dell'oggi per il domani: "Hei Andre, domani facciamo la N del Granpa in giornata? Pensavo di portare anche gli sci, cosí tiriamo due belle curve giú dalla normale... Ma che poi se fosse buona potremmo scendere anche la N... Che ne dici?" Adoro quando la ralla prende il sopravvento sul cervello, quando di colpo ti si chiude la vena e perdi completamente la cognizione di quanto lunghi siano 2250 m di dislivello con gli sci in spalle e una parete N di mezzo!! Infatti Andre risponde secco, senza esitazione: "Si cazzo! A che ora ci troviamo?"

20.30 sono a letto. Sveglia fissata per le 22.30. Ritrovo a mezza notte meno un'quarto al casello di Ivrea. Gasati neri. All'una e mezza abbiamo gli zaini in spalla, asciamo il pic up e con le nostre pilettine saliamo svelti la mulattiera che porta al Rifugio Chabod, sotto una volta stellata atomica!

Salita nel buio stellato

Le stelle che si vedono dalla Valsavaranche non le vedi in tanti altri posti: il Granpa copre l'inquinamento luminoso della pianura padana, ed il fondo valle, verso nord è poco abitato e ci sono pochissime luci. La via lattea forma un arco completo e le stelle cadenti vengono giú a dozzine. Ad una baita posta in una piccola radura ci sediamo ad ammirare questo spettacolo della natura. Sono circa le 2.30 e il clima psicologico di quiete che crea questo panorama è incredibile. Sarà sicuramente un'ottima giornata!

Condizioni perfette, dentro la parete

"Andre, tieni la testa bassa che quelli là sganciano un sacco di ghiaccio da lá sopra!". Assicuro Andre ad un chiodo e faccio rapido un traverso verso la Cretier. Voglio togliermi dalle scariche dell'altra cordata sulla nord e riprendere la neve, superando in traverso un breve tratto in ghiaccio affiorante a metàparete. L'altra cordata lo sta affrontando a tiri di corda, dritto per dritto, ma secondo me traversando un po' troveremo ottima neve e saremo molto più veloci. Traverso. Metto un'altro chiodo e sento Andre urlare. Un blocco di ghiaccio lo ha colpito su un braccio nell'unico istante in cui era scoperto! Lo recupero con attenzione e valuto le sue condizioni. Ha molto male al bicipite, ma nulla di rotto.


Si riparte a denti stretti. Ogni 30 m piazzo una protezione ed un autobloccante tipo tibloc. La neve è ben rigelata e si va come treni a vapore, tuttavia decido di tenere alto il margine di sicurezza della cordata, visto che Andre è un po' infortunato. Fa un po' freddo e man mano che mi avvicino al filo di cresta, all'apice della parete, il vento tira un po' di piú. Andre è un po' stanco. La quota pesa tanto quanto gli sci nello zaino. Appena scavalco e mi piazzo al sole della parete est, sento con la corda il passo di Andre accelerare. Salta fuori e si accascia al sole. Stremato e felicissimo.


Ce la godiamo un po', poi raggiungiamo brevemente la cima. Sono le 9.30 e in cielo non c'è una nuvola!


Roccette nei pressi della punta

Clic! Bloccati gli sci, giù a tutto gas dalla via normale, con una neve che sembra velluto e brilla della mia e nostra gioia riflessa. Curva destra, curva sinistra. Curva destra, curva sinistra. Il mantra si ripete a lungo ed il gesto rituale ci rende tutt'uno con il terreno, con le guglie intorno, con i crepacci, con i fiori ed i ruscelli laggiù, dove finisce la neve.


Ricalzate le scarpe da ginnastica, in 5 minuti siamo nuovamente al Rifugio Chabod, dove le mitiche rifugiste Erica, Titty e Marti, ci rifocillano a dovere con un'abbondante polenta e salsiccia!

Pressi del rifugio

Con il nostro birrino in mano brindiamo alla vista della nostra bella parete. Cin!

Grazie Andre di assecondare sempre con ralla queste idee balzane Alla prossima

67 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti