Addio Carlon

Addio Carlon! Che pugno nello stomaco la notizia della tua scomparsa, in un incidente in valanga sul Jof Fuart. Difficile condividere il dolore. Vorrei qui ricordare un amico, prima del collega.

Ci siamo conosciuti percorrendo la fessura della Disperazione, che risate e che avventura, tu che “disprezzavi” il granito (“mi sono trasformato in un tricheco”)! E tutta la settimana, io non potevo piegare la gamba destra, mannaggia a te, tu ad ogni discesa dopo una lunga giornata in ambiente ti gettavi in picchiata! Lo spirito di competizione ce l’avevi bello forte, ma la tua generosità era oltre i livelli normali. Signorilità. Ho avuto la fortuna di legarmi con te, ho sempre sentito la tua solidità, nel “brutto” e nello “scabroso” avevi pochi rivali; anche a fine giornata, nella stanchezza e nella fatica, hai sempre trasmesso estrema sicurezza. Si vedeva che sapevi stare in montagna, perchè tu vivevi con la montagna. Sei appena diventato aspirante, finalmente ti hanno abilitato, passare le ore con te era talmente piacevole, saresti sicuramente diventato una grande guida, forgiata da quelle montagne severe, che non perdonano. Del resto, con una tale palestra, chissà come mai così tanti alpinisti friulani e sloveni sono stati e sono ai vertici dell’alpinismo a livello mondiale.

Ti prendevo spesso in giro, perchè ti vestivi sempre all’ultimo grido, con lo sci abbinato al colore dei guanti, col marchio giusto, con le tante paia di sci… ma non eri una marchetta o un fighetto che aveva paura del “fango”: l'abito non fa il monaco, lo stile era dentro di te, tu che ci raccontavi dei tuoi bei viaggi in giro per il mondo, anche in condizioni igienico-sanitare molto precarie. Che risate, a cucinare insieme, a raccontarci le nostre avventure. Quante espressioni idiomatiche abbiamo appreso, imitato, assimilato, e ora fanno parte del nostro lessico. Tu avevi imparato il termine "Pintùn" e non potevi più farne a meno! Eri un pilastro degli “Agamostri”, il dolore è tanto. Il tuo progetto era chiaro, porteremo avanti le tue idee e la tua passione. Ciao tricheco

Un pensiero anche per Federico, tuo amico coinvolto nell'incidente. Un abbraccio alla famiglia e ai tanti amici Fabio


https://ilpiccolo.gelocal.it/trieste/cronaca/2021/04/16/news/valanga-sul-monte-jof-fuart-due-morti-1.40159369

https://www.telefriuli.it/cronaca/tragedia-jof-fuart-morte-scialpinisti-racconto-sopravvissuto/2/219202/art/

Post recenti

Mostra tutti